Matrimoni: il green pass anche in zona bianca

Nei ricevimenti di nozze come al ristorante: se non si mangia e non si beve, mascherine indossate sempre

Matrimoni, anche in zona bianca il green pass. Comitato Tecnico Scientifico e Regioni hanno dato le nuove regole per i matrimoni. Saranno valide anche  nelle regioni che sono in zona bianca, cioè a bassa intensità dei contagi da virus SARS COV 2. Ne abbiamo già scritto in un articolo (leggi qui). Le regole generali non cambiano.

Nessun allentamento delle restrizioni

Ci sono alcune nuove regole per l’uso delle mascherine e, soprattutto, dal 15 giugno i partecipanti dovranno avere per i matrimoni, anche in zona bianca, il green pass.

Come per la zona gialla saranno necessari: certificato di vaccinazione, di avvenuta guarigione o un tampone con esito negativo (nelle 48 ore precedenti l’evento). Nessun allentamento delle restrizioni, neppure se dovesse migliorare in Sicilia la situazione epidemiologica.

matrimoni green pass

Green pass obbligatorio anche in zona bianca

La precisazione è stata concordata tra Conferenza delle Regioni e Ministero della Salute. Alcuni Comuni, al contrario, avevano diversamente interpretato e sostenuto che non fosse necessario il green pass nelle zone bianche. «Le feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose, anche al chiuso – scrivono Regioni e Ministero – devono svolgersi nel rispetto di protocolli e linee guida previsti dal decreto legge 33 del 2020 e con la prescrizione che i partecipanti siano muniti di una delle certificazioni verdi di cui all’articolo 9 del decreto del 18 maggio anche in zona bianca». Tradotto dal linguaggio burocratico: per i matrimoni anche in zona bianca il green pass è necessario. Ciascun ospite deve avere la certificazione di uno dei requisiti che consente la partecipazione a cerimonie e banchetti di nozze.

Mascherine, nei ricevimenti come al ristorante

Rimane anche la regola generale che non c’è un numero limite fissato per il numero degli ospiti. Il limite è determinato dagli spazi a disposizione. Infine, mutuate dalle regole per la ristorazione, anche nelle sale da banchetto e nei ricevimenti di nozze obbligo di utilizzo della mascherina per andare in bagno, entrare o uscire e muoversi in sala. Quindi mascherina indossata sempre, tranne quando si mangia e si beve: «I clienti dovranno indossare la mascherina a protezione delle vie respiratorie in ogni occasione in cui non sono seduti al tavolo tranne nei momenti del bere e del mangiare», si legge nelle linee guida del Cts alle Regioni.

Potrebbe piacerti anche
Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Nozze in Città