Lo stile Japandi: sintesi perfetta di stili apparentemente opposti

Tendenza in auge negli ultimi anni, lo stile Japandi si afferma nel settore dell’interior design e nasce dall’unione dello stile scandinavo e di quello giapponese, premiando le esigenze di chi vuole mescolare due filosofie geograficamente lontanissime, ma con molti punti in comune.

Primo tra tutti l’amore per la natura, cosa che rende questa fusion stilistica perfetta per chi cerca l’arredamento bio; ma anche per il concetto del “basic” che rifiuta tutti quegli orpelli ed elementi dal solo fine estetico, concentrandosi esclusivamente sui fattori pratici.

bloomingville arredo
ph: bloomingville.com (www.lamarinahome.com)

Gli stili Japan e Scandi a primo impatto e separatamente, possono apparire diversi, ma seppur geograficamente agli antipodi, entrambi hanno il medesimo approccio minimalista e bio, orientato all’amore verso gli elementi naturali come il legno e le piante. In realtà unendo la semplicità dei tratti minimal dello stile nordico, al trend tradizionale giapponese si ottiene un’armonia perfetta.

bloomingville arredoph: ph: bloomingville.com (www.lamarinahome.com)

Un mix che non teme rivali e che prende il meglio da entrambi, creando un design moderno, raffinato, minimal e accogliente; dove la semplicità dei materiali naturali, come il legno, il cotone organico o il lino, regalano eleganza ad ambientazioni fresche e innovative.

bloomingville arredo
ph: bloomingville.com (www.lamarinahome.com)

Japan e lo Scandi: stili a confronto

Cuore pulsante del Japan è la semplicità, tipico del cosiddetto Wabi Sabi giapponese, che riconosce “la semplicità della vita nella natura” e “la bellezza nello scorrere lento del tempo”. Concetti che ritroviamo nel Japandi, il quale non a caso esalta l’imperfezione come prova di bellezza e unicità, dalle ceramiche fatte a mano, alle lenzuola in lino o cotone grezzo, al legno non dipinto ma che piuttosto esalta le sue venature naturali.

 

bloomingville arredo
ph: bloomingville.com (www.lamarinahome.com)

Ma riscontriamo anche il sentimento che ricerca la felicità attraverso le piccole cose quotidiane e il calore della vita familiare; tipico della filosofia Hygge dei paesi nordici, dove il sentimento, l’atmosfera sociale, sono correlati al senso di comodità, sicurezza e accoglienza. Unendo entrambe le filosofie si riesce a creare un’atmosfera calda e confortevole e si realizza uno stile unico e inconfondibile.

Colori e materiali

Scegliere lo stile Japandi significa eliminare tinte forti e accese, preferendo quelle presenti in natura, che si legano perfettamente al calore delle sfumature del legno, pertanto si prediligono le gradazione del verde pavone o menta, l’avorio,  il blu, il rosa pastello ed il grigio; esaltati dalla luce naturale e dai tendaggi leggeri.

arredo stile japandi

Nell’estetica Japandi i toni neutri e chiari dello stile Scandi vengono bilanciati dal calore e dalla ricchezza delle palette Japan, mentre si preferisce la natura rustica dello Scandi alla levigatura del design giapponese.

Materiale sempre presente nello stile Japandi è il legno, sia con tonalità chiare che ricordano lo stile scandinavo, sia con le nuance scure e calde dell’arredo giapponese; ma in ogni caso senza mai rompere la regola principale dalle linee pulite ed essenziali, che puntano alla funzionalità dell’arredo e ad una bellezza estetica impeccabile, fatta da contrasti accattivanti.

I tessuti sono preferibili quelli naturali, con trama semplice o grezza, come: seta, lino, cotone

Stile nell’arredo Japandi

L’arredamento in stile Japandi si basa su linee essenziali, oltre che funzionali.

arredo stile japandi

L’obiettivo primario è creare un luogo rilassante, dove potersi dedicare anche al dolce far niente.

Caratterizzato da mobili pratici, che svolgono la loro funzione, ma che siano allo stesso tempo oggetti di design che impreziosiscono l’ambiente; inoltre gli accessori ed i complementi d’arredo non dovranno essere in numero eccessivo, ma solo quelli essenziali e accuratamente selezionati.

Precedenza assoluta alla funzionalità e considerando che la casa è il luogo dove l’essere umano ricarica le batterie, occorre creare un ambiente armonioso, selezionando pochi elementi ma buoni, senza mai cadere nella tentazione di decorare ogni parete.

arredo stile japandi

Occorrerà ricordarsi che il minimal è un elemento fondante dello stile Japandi e che la filosofia in questione rifugge dai complementi poco utili e dal mero fine estetico. Ma occorre aggiungere che il concetto dell’essenzialità con pochi mobili è un discorso che si applica anche agli accessori,che dovranno essere funzionali e pratici e la decorazione dovrà essere sobria e tenue, preferendo le linee geometriche dei mobili scandinavi.

Perché la geometria crea equilibrio e lo stile Japandi attinge sempre da questa risorsa.

arredo stile japandi
In conclusione

Il Japandi è uno stile d’arredo che riesce a condensare molti degli elementi propri del Japan e dello Scandi come: l’attenzione verso la natura, l’amore per il minimal, il relax delle atmosfere e il contrasto fra i colori caldi e chiari.

Potrebbe piacerti anche
Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Nozze in Città