Il significato dei fiori

I fiori esprimono emozioni, stati d’animo, sentimenti e sono fondamentali per colorare con eleganza il giorno del vostro matrimonio oppure una qualsiasi altra occasione che merita di essere sottolineata con un dono che assuma un senso, un significato.

L’espressione “ditelo con i fiori” non a caso è entrata nel linguaggio comune.
L’uso dei fiori per comunicare ha una origine antica tutta orientale, spiccatamente in Giappone, dove il significato di ogni fiore assume un valore quasi spirituale, basti pensare che il crisantemo è il simbolo della casa imperiale. Anche in occidente, nel corso dei secoli, ogni fiore ha espresso personalità ed ha assunto un significato particolare.

Breve guida al significato dei fiori

IL SIGNIFICATO DEI FIORI Acacia: in antichità veniva regalata in occasione dei fidanzamenti, la specie a fiori bianchi è simbolo di “amore platonico”, “speranza d’amore”, quella, più famosa, la mimosa, significa “pudore”.
Altea rosa: fecondità
Anemone: leggerezza e rivelazione
Arancio: il fiore che per eccellenza indica il matrimonio, rappresenta la verginità, la fecondità e la purezza
Biancospino: speranza e buona fortuna

IL SIGNIFICATO DEI FIORI

Calla: rappresenta la bellezza, la raffinatezza, la perseveranza
Camelia: costanza, stima, ammirazione
Caprifoglio: fedeltà e legame d’amore
Ciclamino: amore senza pretese
Ciliegio: purezza e augurio di felicità

IL SIGNIFICATO DEI FIORI

Dalia: abbondanza
Edera: fedeltà e amore esclusivo
Gelsomino: grazia, eleganza e amore coniugale
Giglio: purezza e adorazione
Girasole: rappresenta l’amore adorante

IL SIGNIFICATO DEI FIORI

Lavanda: buona fortuna
Margherita: freschezza, semplicità e candore di una donna
Melograno: amore passionale, felicità, ma anche augurio di ricchezza
Mirto: ha origini molto antiche e in Grecia era considerato una pianta sacra a Venere, per cui è diventato simbolo di amore e matrimonio
Orchidea: considerato da secoli il fiore afrodisiaco per eccellenza, elisir d’amore, pozioni magiche e ricette contro la sterilità venivano preparate con le radici o gli steli di orchidea. Simboleggia, dunque, sensualità, ma anche raffinatezza ed eleganza

IL SIGNIFICATO DEI FIORI

Primula: è il primo fiore della stagione e per questo è simbolo di gioventù e di spensieratezza
Quadrifoglio: mi appartieni
Rosa arancio: fascino
Rosa bianca: amore puro e spirituale
Rosa color corallo: desiderio

IL SIGNIFICATO DEI FIORI

Rosa gialla: gelosia, infedeltà, declino dell’amore
Rosa muschiata: bellezza capricciosa
Rosa rosa: amicizia, affetto
Rosa color pesca: amore segreto
Rosa rossa: passione d’amore

IL SIGNIFICATO DEI FIORI

Stella alpina: segno di coraggio
Stella di natale: buon auspicio, giovinezza, rinnovamento
Tiglio: amore coniugale
Tulipano: rosso indica la dichiarazione d’amore, giallo simboleggia l’amore disperato
Viola del pensiero: ti penso sempre

Il linguaggio dei fiori è diventato letteratura

 Il linguaggio segreto dei fioriIl linguaggio segreto dei fiori” di Vanessa Diffenbaugh è un libro che nel 2011, è divenuto un fenomeno editoriale ancor prima della sua pubblicazione. Acquistato per più di un milione di dollari negli Stati Uniti, il romanzo è stato successivamente conteso tra tutti gli editori italiani e, contemporaneamente, acquistato in altri 30 paesi.

È la storia, molto commovente, di una giovane donna, Victoria, che ha come sfondo proprio il magico e misterioso linguaggio dei fiori. Un romanzo di coraggio e di speranza, di sofferenza e di amore. La voce di Victoria sono i fiori ed è con questi che comunica e cerca di relazionarsi con il mondo esterno perché segnata dal dolore dell’abbandono materno si rifugia nella solitudine cercando di fuggire dal passato. Victoria ha paura del contatto fisico. Ha paura delle parole, le sue e quelle degli altri. Soprattutto, ha paura di amare e lasciarsi amare. C’è solo un posto in cui tutte le sue paure sfumano nel silenzio e nella pace: è il suo giardino segreto nel parco pubblico di Portero Hill, a San Francisco. I fiori sono il suo rifugio e attraverso loro comunica le sue emozioni più profonde.

“I muschi crescono senza radici e sono fiori anch’essi”.

La frase sicuramente più toccante ed emozionante di tutto il libro perché ci fa capire che anche chi non ha radici, come nel caso di Victoria, può amare ed essere amato, perché chiunque di noi ha diritto ad un angolo di paradiso e a un po’ di felicità ma per averle è necessario superare le proprie paure ed avere il coraggio di andare fino in fondo.

Un consiglio di lettura: a ciascuno il suo fiore

Un romanzo che vi consigliamo perché fa capire un po’ meglio la personalità di chi è cresciuto solo e senza affetti. Una novità che caratterizzò questo libro è che ogni lettore poteva scegliere la copertina con il fiore che più si adattava al proprio carattere, o al carattere di colui o colei al quale sarebbe andato in dono.
Le rose per la grazia e l’eleganza; la camomilla per emergere dalle difficoltà; la gerbera come l’allegria di un’inattesa speranza e le bouganville per la passione. Chi scrive scelse il tulipano senza conoscerne il senso; poi scoprì il suo significato: “dichiarazione d’amore”.
Buona lettura.

Potrebbe piacerti anche
Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

© Nozze in Città