IL SETTORE WEDDING È PRONTO ALLA RIPARTENZA

327

Il settore wedding è pronto alla ripartenza. La sfida è quella di accrescere le potenzialità che possono offrire i diversi professionisti nel rispettare le rigorose misure di sicurezza sanitaria e di distanziamento sociale. Wedding planner, ristoratori, catering, stilisti, ville ricevimenti, dimore storiche, fioristi, organizzatori di eventi, musicisti, dj, fotografi, service, a tutti è richiesto un supplemento di impegno e professionalità per garantire l’articolarsi degli eventi secondo le linee guida. Una organizzazione perfetta è alla base di ogni matrimonio affinché le coppie non rimangano ingabbiate nei rigidi protocolli previsti dalle raccomandazioni dell’Istituto Superiore di Sanità. Per altro dopo il rinvio di numerosi matrimoni nei mesi passati, c’è il rischio di un sovraffollamento di eventi già a partire dal mese di settembre, ma anche nei mesi primaverili del 2021. Intanto le nuove regole disciplinate in Sicilia dalla ordinanza n. 22 del 2 giugno 2020 del Presidente della Regione Siciliana sono certamente valide fino al prossimo 31 luglio, “fermo il monitoraggio del contesto epidemiologico attuale”, cioè se non intervengono urgenti necessità di tornare a forme di contenimento più restrittive. Diversamente, cosa che tutti ci auguriamo, se la situazione dovesse mantenere l’attuale andamento, probabilmente queste misure di prevenzione cesseranno dopo il 31Luglio 2020, allo scadere della Delibera del Consiglio dei ministri del 31 Gennaio 2020 che ha dichiarato lo stato di emergenza per 6 mesi. In ogni caso va posta grande attenzione in ogni aspetto dell’evento: dall’accoglienza degli ospiti al distanziamento dei tavoli, dalla disciplina degli inviti a seconda della grandezza della location, alla vigilanza sulla condotta degli ospiti; dalla realizzazione delle postazioni per il servizio degli aperitivi a quello dei buffet.
Ecco le regole per i banchetti di nozze:

  1. I catering possono operare a partire dall’8 Giugno;
  2. Possibili anche i buffet ma nel rispetto del distanziamento, quindi con servizio da parte dei camerieri;
  3. Consumazione degli aperitivi o degli antipasti al tavolo o in punti ove vi siano sedute che consentono il distanziamento tra gli ospiti, quindi ideali i luoghi all’aperto, giardini, ville, piscine;
  4. Il personale di servizio, camerieri, addetti alla reception, personale di sala dovrà sempre indossare la mascherina;
  5. Anche gli ospiti, tutte le volte che non saranno seduti e avranno esigenze di spostarsi nella sala, o nella location, se al coperto, dovranno indossare la mascherina;
  6. Se possono essere garantite le distanze di sicurezza all’aperto non c’è l’obbligo della mascherina;
  7. Non c’è obbligo di mascherina tra congiunti
  8. I tavoli devono essere debitamente distanzianti l’uno dall’altro in modo tale che tra ospiti vi sia sempre almeno un metro di distanza
  9. La regola di precauzione igienica di lavare le mani o di usare gel disinfettanti rimane valida.
    Infine la regola ultima, regola generale: bisogna far prevalere il buon senso e la prudenza al di là delle prescrizioni e delle norme. Il piacere di un festeggiamento non sarà ridotto dai piccoli sacrifici che ci vengono richiesti.
    di  Stefania Martinez

 

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.