DAMIGELLI E PAGGETTI

Ruoli e compiti per grandi e piccini

210

di Giusy Lombardo

Chi sono le cosiddette aiutanti della sposa? Le damigelle, indispensabili figure di un matrimonio, scelte tra le persone più care per condividere con loro tutti i preparativi per il giorno del Sì. Generalmente, la damigella è una sorella o un’amica. Coloro che svolgono questo ruolo indossano tutte un abito uguale, o almeno simile, e sostengono la sposa nel giorno più bello della sua vita. Originariamente veniva chiesto alle damigelle di vestirsi come la sposa per proteggerla dagli spiriti malvagi. Nell’antica Cina le spose dovevano fare lunghi tragitti per raggiungere il luogo della cerimonia, in questo caso tutte le donne vestivano allo stesso modo per confondere eventuali banditi o malintenzionati. Oggi, se tutte le damigelle sono vestite allo stesso modo, la sposa non dovrà preoccuparsi di eventuali conflitti che potrebbero nascere tra di loro. Durante la cerimonia, la loro entrata avviene ad apertura del corteo nuziale e prima dell’ingresso degli sposi. La damigella è colei che ha il compito di sistemare lo strascico e il velo della sposa. Segue una sorta di galateo: accetta il modello e il colore del vestito, scelto rigorosamente dalla sposa, ed apre il corteo nuziale secondo una predisposizione stabilita. Entrano in fila una per volta se sono meno di 3, a coppia con passi lenti e davanti alla sposa, nel caso in cui il loro numero sia pari, una sola damigella seguita dalle altre a coppie, qualora il loro numero sia dispari. Nei preparativi, invece, il suo ruolo è di consigliere per la scelta e la prova dell’abito, per l’acconciatura, il trucco. La vostra prescelta dovrà controllare che tutto sia perfetto. Si può optare anche per delle damigelle più piccole, magari nipotine o cuginette con età comprese tra i 3 e i 10 anni. Anche in questo caso, come per le damigelle adulte, l’abito è sempre scelto dalla sposa. La piccola damigella in genere è presente sia durante il servizio fotografico, sia all’entrata, momento in cui si arriva all’altare, con un piccolo bouquet, oppure distribuendo dei petali prima del passaggio della coppia, ed è affiancata da un paggetto. Se si vuol far reggere il velo o lo strascico ai piccoli, è importante che siano stati preparati a casa per adempiere questo ruolo di grande responsabilità. Il numero di paggetti si può decidere in base alla disponibilità e all’effetto coreografico che si intende dare alla cerimonia; in linea di massima sono in numero pari, da due fino ad un massimo di 8 e procedono sempre a coppia. In generale la bimba porta i fiori, mentre il maschietto porta all’altare il cuscinetto con le fedi. È importante che gli anelli siano legati bene, affidati ad un adulto e consegnati agli sposi al momento opportuno. Infine, potete farvi aiutare al termine della festa nella consegna delle bomboniere: la chiusura del vostro matrimonio resterà nella memoria dei vostri invitati.

Potrebbe piacerti anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.