UN MATRIMONIO PERFETTO.
 

Felice…mente

Anna Maria Inzerillo
Psicologa-Psicoterapeuta

DAL SINGOLO ALLA COPPIA

Oggi esistono svariati modi di essere coppia: di fatto, aperta, monogamica, coppia ricostituita omosessuale, ecc… Uno dei modi di esercitarla è il MATRIMONIO. Questo rappresenta un’importante momento di transizione che mette allo scoperto la qualità della relazione e le dinamiche sottostanti sia alla coppia sia a tutta la famiglia allargata. Ognuno dei due partner porta dentro di sé il bagaglio educativo della propria famiglia d’origine, così anche lo stile relazionale dei propri genitori. La coppia assume il ruolo di coniugi e quasi sempre il ruolo di genitori e determina sia l'insieme di regole che stanno alla base del loro modo di essere coppia, ovvero il patto coniugale, sia l'insieme di regole che stanno alla base del loro modo di essere genitori, ovvero il patto genitoriale. 

Ogni transizione costituisce un passaggio importante da una condizione conosciuta ad una ignota e rielabora i rapporti tra i familiari. Le transizioni possono essere innescate dalle naturali fasi del ciclo vitale come il matrimonio, la nascita o la perdita di un proprio caro…. e costituiscono dei momenti topici intorno ai quali le relazioni interpersonali devono essere riorganizzate. Ovviamente tenendo conto del bagaglio di esperienze e aspettative che ciascuno si porta dentro. Ad esempio il matrimonio può portare con sé aspettative di autonomia e indipendenza dalla famiglia d’origine; bisogno di intimità e complicità; condivisione di un progetto di vita comune; desiderio di diventare genitori, è ovvio che alcune di queste aspettative verranno confermate ed altre no. 

Allo stesso tempo, anche la generazione precedente, i propri genitori, possono nutrire aspettative verso il matrimonio dei propri figli: la possibilità di diventare nonni, di sentirsi più o meno utili alla vita dei neogenitori, di avere una discendenza… Inoltre, le attese intergenerazionali sul matrimonio sono progressivamente cambiate nel corso del tempo: mentre in passato ci si aspettava che la coppia generasse immediatamente un figlio come riprova della potenza sessuale del maschio e della fertilità della femmina, oggi questa ideologia risulta superata, infatti ora viene generalmente accettata una fase di conoscenza e assestamento tra i partners. È importante, quindi, per non rimanere delusi, parlare molto con il partner delle reciproche aspettative e dei reciproci desideri. Non si deve sminuire l’importanza delle chiacchiere. C’è tutto da guadagnare nel mettere a nudo i vostri pensieri e sentimenti . Quanto più si parla più si rinsalda il rapporto. L’amicizia e la complicità sono i tratti che permetteranno alla vostra relazione amorosa di rimanere, salda nel tempo.

Login Area Personale

 

Cerca sul sito