UN MATRIMONIO PERFETTO.
 

IO & TU

COME IN UNA FIABA

Tornano le forme romantiche. Trionfano fiocchi e piume.

 

 

Schiena scoperta o scollatura monospalla. Questa la tendenza per le spose del 2011. Per chi ama la tradizione torna di moda il classico: gonne vaporose e abiti lunghi che sono un tripudio di pizzi, ruches, volants e nuvole di tulle. Il bianco torna protagonista di tutte le collezioni e mentre gli abiti colorati sono al tramonto piacciono molto gli inserti pastello.

Per chi, invece, vuole osare con modelli inediti ecco che fa il suo ingresso l’abito corto da abbinare con stivali, sempre bianchi e bassi, per un tocco trasgressivo e originale.

I vestiti vintage tornano di gran moda e sono abiti semplici, con la gonna a ruota sotto il ginocchio o appena sopra la caviglia, da indossare con una giacchina in stile tailleur.

Dunque: abiti lunghi ma anche corti, dal classico all’eclettico, dal vintage allo stile flamenco.

I tessuti più utilizzati sono: il tulle, il mikado, l’organza, lo chiffon ed il jersey di seta. 

Tanti gli stili proposti quest’anno. Ma soprattutto torna di moda l’abito intero. 

E per il 2011 la parola d’ordine è: osare.

Questo significherà scegliere un abito impreziosito da un vistoso strascico o da una bella coda.

Tra tutti gli stili prevale quello romantico, dalle linee morbide e dalle forme sobrie.

I fiocchi e i nastri sono i veri e propri protagonisti. Possono essere colorati o tono su tono e applicati ovunque, sulla schiena dove inizia la gonna o sul seno magari a cornice di uno scollo quadrato.

Ma non è tutto. Perché se ci sono tendenze destinate a trionfare, una di queste è il vestito da sposa con “piume”. Tanti gli stilisti e molte le aziende che completano le loro collezioni con dettagli di piume.

Alcuni modisti qualche anno fa avevano applicato le piume sulle scarpe da sposa e molti designer hanno pensato di servirsi di questo soffice materiale per realizzare degli accessori per capelli con un tocco vintage ma ora le piume sono più di semplici dettagli, sono i protagonisti di abiti per una sposa moderna e particolare.

Carlo Pignatelli, stilista di fama mondiale, punta su un matrimonio moderno ed eccentrico.

Uno stile neo-romantico, viziato da stoffe “preziose” con decorazioni importanti, bustini scintillanti e strati su strati di veli  che creano un movimento armonico e fiabesco.

Renato Balestra nel corso della manifestazione “Alta Roma - Alta Moda 2011”, che racchiude in sé i nuovi Must internazionali anche in campo nuziale, omaggia la capitale, con un abito stile impero reso scintillante da applicazioni gioiello. La stilista siciliana Marella Ferrara osa invece con tessuti inusuali: come la canapa, uncinetti floreali e juta stampata a veli. Mentre Gattinoni esalta le forme asimmetriche e futuristiche. La collezione di Fausto Sarli è invece classica e raffinata: stoffe colorate e ricami preziosi, tessuti plissettati e velati con decori barocchi.

Brillano le linee della collezione di abiti da sposa 2011 di Alessandro Couture, marca dello stilista di fama mondiale Alessandro Angeluzzi. Vestiti che incarnano una bellezza morbida e senza tempo: spalle scoperte, ricami preziosi tono su tono per una linea sobria e minimalista, giochi di colore per creare effetti di sensualità. 

Sono due le collezioni di abiti da sposa che si contendono il must have internazionale “Opere” e “Fiorinda Couture” una doppia linea con eleganza predominante. Teatrale ed estrosa l’una, leggera, sensuale e semplice l’altra. Mantenere, dunque, la tradizione senza rinunciare all’estro e con un’ apertura alle nuove tendenze. Collezioni che puntano a ricreare un mondo da fiaba.

 

Login Area Personale

 

Cerca sul sito