UN MATRIMONIO PERFETTO.
 

BELLEZZA & C.

DETTAGLI CHE CONTANO

Addobbi floreali nei capelli per valorizzare lo chignon


Il velo è l’accessorio per eccellenza dell’abito da sposa. Le sue origini  risalgono ai Romani e  testimoniava la castità prematrimoniale della donna.

Negli attimi precedenti il matrimonio veniva utilizzato anche per proteggere la futura moglie dagli sguardi maligni, ed impediva, al tempo stesso, allo sposo di vedere l’aspetto della sposa fino a che non fosse giunta all’altare. 

Esistono diversi tipi di veli che si differenziano per il tessuto, per la presenza o meno di ricami, per forma e lunghezza. Può essere in tulle di seta, di organza leggera o di pizzo. 

Il velo può essere lungo a strascico di circa tre metri e o corto portato sulle spalle.

Naturalmente deve accompagnarsi all’abito, senza appesantirlo, senza creare contrasti di colore, in sintonia con lo stile scelto ma sopratutto deve essere di un materiale diverso da quello del vestito. Nella scelta occorre considerare anche l’altezza. Se non siete molto alte è preferibile optare per un velo a una caduta, senza profilo, un po’ più lungo dell’abito. Se invece siete alte, potreste optare per un velo lungo o anche medio, singolo o a doppia caduta.

 Il velo va portato fino all’arrivo in Chiesa, sino alle ultime note della marcia nuziale e sino a quando la sposa non verrà affidata nelle mani dello sposo; va tenuto durante la celebrazione delle nozze ma dovrà essere completamente rimosso durante il ricevimento.

Il velo verrà applicato sull’acconciatura, tenuto fermo tra i capelli da un pettinino.

Meglio farsi fare un’acconciatura che si può portare con o senza velo; nulla vieta di utilizzare punti luce. 

Trucco e acconciatura  richiedono uno studio accurato basato su tratti somatici, personalità della sposa, abito nuziale, stile della cerimonia, stagione e ora in cui si celebrerà il matrimonio.

Tra le acconciature del 2011 lo chignon con dettagli floreali è un trend classico ma da molti parrucchieri rivisitato con  dettagli che lo rendono sempre di gran moda.

Mollette, cerchietti, piccoli fermagli a tema floreale permettono di personalizzare lo chignon rendendolo più scenografico e interessante.

I capelli raccolti sono intramontabili ma la variante floreale dona un tocco di originalità in più.

È l’acconciatura più semplice e allo stesso tempo più elegante e sofisticata per la sposa. 

Del resto, lo chignon si può eseguire su tutti i tipi di capelli, è facile da portare, sta bene praticamente a tutte e, se ben realizzato, non richiede ritocchi continui durante la cerimonia. Chignon ornati con fiori freschi o fiori in tessuto, pettinature dall’effetto irregolare con fermagli gioiello, trecce elaborate con inserti di nastri e perline, ciocche di capelli arrotolate o intrecciate alla sommità del capo e abbellite da fiori e velette... infinite sono le proposte.

I parrucchieri preferiscono per il 2011 capelli lunghi che facilitano il lavoro e sono perfetti anche con la moda degli abiti. Se qualcuno però ha o preferisce il taglio corto, più sbarazzino, non è un problema: i veri professionisti del settore assicurano ricercatezza e stile anche per chi non ama i capelli lunghi e tra l’altro questa scelta, se ben curata, dà risalto alla bellezza del viso.

Gli accessori  sposa 2011 puntano su fiori, farfalle e sugli intramontabili Swarovski. 

L’importante è puntare sulla semplicità, dando risalto all’acconciatura, rimanendo sobrie e mai eccessive.

 

Login Area Personale

 

Cerca sul sito